SEI IN > VIVERE NUORO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Su Tuvu, via alla progettazione per portare l'acqua a valle

3' di lettura
16

La Regione accelera sulla realizzazione delle grandi infrastrutture idriche e aggiunge un nuovo importante tassello nel quadro delle opere strategiche a servizio dei territori del nuorese.

Presentato oggi dal Consorzio di bonifica della Sardegna Centrale il progetto per la rete di distribuzione dell’acqua dall’impianto di trattamento dei reflui di Su Tuvu, nelle aree a valle del depuratore.

“Il Consorzio – spiega l’assessore regionale dei Lavori Pubblici, Pierluigi Saiu – è destinatario di un finanziamento di 6 milioni di euro, approvato dal Consiglio regionale a febbraio di quest’anno, ma insufficiente a coprire i costi di realizzazione dell’intera opera, che, secondo il quadro economico, ammontano a 21 milioni di euro. Con le risorse disponibili il consorzio potrebbe completare solo la progettazione e una parte dei lavori. Ma è fondamentale programmare fin da subito le risorse per la realizzazione dell’infrastruttura ed è per questa ragione che, questa mattina, in occasione dell’incontro, ho preso l’impegno di recuperare le coperture che mancano, attraverso i fondi regionali, comunitari o statali, così come ho già fatto per la diga di Cumbidanovu che rischiava di restare un’incompiuta e i cui lavori, dopo anni, oggi sono di nuovo appaltati”.

“La diga di Cumbidanovu – sottolinea l’assessore Saiu – è la più grande opera idraulica oggi appaltata in Sardegna e stiamo già progettando gli interventi che consentiranno di realizzare una centrale idroelettrica, la rete per collegare l’invaso all’impianto di depurazione di Su Tuvu, a Nuoro, e le opere di distribuzione dell’acqua. È un programma ambizioso che avrà enormi ricadute sul territorio del nuorese. Oltre alla diga, è prevista la realizzazione di opere per 160 milioni di euro. Complessivamente parliamo quindi di un investimento che supererà i 270 milioni”.

Richiamando il quadro generale delle opere idriche nel Centro Sardegna l’assessore dei Lavori Pubblici precisa: “L’irrigazione delle aree a valle dell’impianto di depurazione di Su Tuvu rientra all’interno di un progetto più ampio di estensione delle superfici irrigue e di incremento della generale capacità di invasamento di risorsa idrica in Sardegna. La diga di Cumbidanovu e poi l’utilizzo delle acque reflue dell’impianto di Su Tuvu fanno quindi parte dello stesso progetto. Il Consorzio di Bonifica della Sardegna Centrale è soggetto attuatore dei lavori di completamento della diga e della progettazione e realizzazione della rete a valle di Su Tuvu. La società in house della Regione Opere e infrastrutture della Sardegna, che fa capo all’assessorato dei lavori pubblici, è invece destinataria delle risorse, anche queste previste nella finanziaria 2023, per la progettazione delle altre opre idrauliche, in particolare il collegamento funzionale con l’impianto di Su Tuvu e la realizzazione della centrale idroelettrica. La stessa società sarà incaricata di eseguire tutti gli altri lavori”.

“Il tema della gestione dell’acqua è un tema oggi fondamentale per quanto riguarda la nostra Isola e nel recente incontro di luglio ho avuto modo di condividere proprio con il commissario nazionale all’emergenza idrica la necessità sia di aumentare la capacità di raccolta dell’acqua in Sardegna che di utilizzare maggiormente i reflui per fini irrigui. Il progetto che andremo quindi a finanziare non solo è strategico per il nuorese ma, soprattutto, consentirà di gestire correttamente la risorsa idrica disponibile andando ad aumentare le superfici irrigue”, conclude l’assessore Saiu.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-10-2023 alle 18:22 sul giornale del 27 ottobre 2023 - 16 letture






qrcode