Orune, coltivazione e traffico di marijuana: scatta il sequestro di beni per 320 mila euro

1' di lettura 07/06/2023 - Militari della Guardia di Finanza e dei Carabinieri di Nuoro hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni disposto dal gip del Tribunale di Nuoro nei confronti di un soggetto dedito alla coltivazione e al traffico di marijuana.

L’operazione nasce dalle indagini avviate nel 2021 ad Ascoli Piceno dove era stata localizzata, presso il deposito di un noto corriere, una spedizione di circa 160 kg di marijuana proveniente dal territorio nuorese. Successive perquisizioni nei confronti di 3 persone residenti nella provincia di Nuoro hanno permesso di scoprire e disarticolare un business collaudato di coltivazione e traffico illecito di cannabis, portando al rinvenimento e sequestro di oltre 2.400 piante e di 583 kg di foglie e infiorescenze.

Dai successivi accertamenti patrimoniali sui nuclei familiari dei soggetti indagati, è emerso che uno di questi, risultante intestatario di una attività di allevamento del bestiame, ma di fatto attivo nella coltivazione illecita di cannabis, deteneva beni sproporzionati rispetto ai redditi dichiarati. Pertanto è stato disposto il sequestro preventivo di una Audi A5 e di due immobili siti a Orune e Sassari, per un valore complessivo di oltre 320.000 euro.


   

di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2023 alle 16:36 sul giornale del 08 giugno 2023 - 56 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/eb8d





qrcode