Lavoro, Sardegna raggiunge il target del programma GOL fissato dal PNRR per il 2022

3' di lettura 16/09/2022 - Solinas: “Un grande risultato che apre una nuova fase di sviluppo incentrata sulla riduzione delle disuguaglianze”

La Sardegna ha già raggiunto il target fissato dal PNRR per il Programma Garanzia Occupabilità dei lavoratori (GOL) prima della fine dell’anno. Ad annunciarlo il presidente Christian Solinas, che ha espresso grande soddisfazione per un risultato che pone la Sardegna tra le prime tre regioni italiane che hanno raggiunto la soglia fissata dal decreto di adozione del Programma GOL, quale contributo regionale al raggiungimento del target fissato nel PNRR al 31 dicembre 2022.

“Un grande risultato per la Sardegna che apre una nuova fase di sviluppo incentrata sulla riduzione delle disuguaglianze e sulla coesione sociale. Prima la crisi pandemica, poi quella energetica hanno aggravato i divari territoriali, di reddito e di genere. In questo scenario rispondiamo mettendo in campo percorsi inclusivi che garantiscano la centralità della persona e la tenuta sociale ed economica dei nostri territori”.

“E’ il primo risultato - sottolinea l’assessore del lavoro Alessandra Zedda - in termini di PNRR- ed è il frutto di un grande impegno, determinazione ed efficienza da parte dell’amministrazione regionale e dell’Aspal. Il GOL - spiega l’esponente della Giunta Solinas - offre percorsi di politica attiva personalizzati individuando il bisogno della persona e il percorso di politica attiva più idoneo. Ma il suo orizzonte è più ampio, è un programma di riforma di sistema delle politiche attive del lavoro, dove le prestazioni rappresentano dei livelli essenziali in relazione a specifici target di riferimento. Accompagniamo i lavoratori - conclude Zedda - compresi quelle che presentano particolari situazioni di svantaggio o fragilità, in un percorso di potenziamento delle proprie competenze che favorisca l’ingresso e o il reinserimento nel mercato del lavoro. Sosteniamo chi ha meno voce, chi ha perso il lavoro, chi vive in una condizione di incertezza, precarietà e ha perso la speranza verso il futuro”.

Secondo l’ultimo report dell’Anpal, aggiornato al 9 settembre 2022, a livello nazionale, sono poco più di 175 mila i partecipanti al Programma GOL, presi in carico dai Centri per l’Impiego, un dato pari al 58,4% del target fissato dal PNRR per il 31 dicembre 2022, pari a 300 mila individui. La Regione Sardegna risulta tra le più virtuose. Sono, infatti, 10.741 le persone prese in carico dai Centri per l’impiego dell’isola, che hanno ricevuto un assessment da qualificarsi come orientamento di base e hanno sottoscritto un patto di servizio personalizzato con l’individuazione di uno dei quattro percorsi previsti dal GOL. Per quanto riguarda la tipologia del percorso, poco più della metà dei beneficiari, 5.598 sono stati indirizzati ai percorsi di reinserimento lavorativo, 3.030 a quelli di aggiornamento, 1.767 a quelli di riqualificazione e 346 al percorso Lavoro e inclusione. Il dato complessivo rappresenta un grande successo per l’isola perché corrisponde al 96% del target del PNRR. Per quanto riguarda il target relativo alle caratteristiche dei beneficiari, le donne prese in carico sono il 50,4%, gli under trenta il 29,2 % e gli over cinquanta il 54,1%.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2022 alle 18:01 sul giornale del 17 settembre 2022 - 108 letture

In questo articolo si parla di lavoro, sardegna, comunicato stampa, Regione Sardegna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dqgz