Zootecnia, due milioni di euro per l’acquisto di riproduttori bovini

1' di lettura 22/04/2022 - Sono in arrivo due milioni di euro per gli allevatori sardi per l’acquisto dei riproduttori bovini. L’assessorato regionale dell’Agricoltura sta provvedendo a trasferire le risorse finanziarie stanziate con la legge regionale 4 del 2022 all’agenzia Laore, che nel frattempo sta mettendo a punto il bando per la presentazione delle domande di aiuto per l’annualità 2022.

“È un intervento molto atteso dagli allevatori, questi aiuti daranno un forte impulso al miglioramento qualitativo dei nostri allevamenti di bovini da carne creando le condizioni per ricadute positive, consolidando il mercato legato ai riproduttori di pregio ma sostenendo anche gli allevatori che intendono conservare le nostre biodiversità bovine”, sottolinea l’assessore regionale dell’Agricoltura, Gabriella Murgia, alla vigilia di un appuntamento importante per il settore, la Mostra regionale dei bovini delle razze Charolaise e Limousine, organizzata con il contributo della Regione Sardegna, in programma domani (sabato 23 aprile) e domenica 24 a Ozieri.

Sarà possibile richiedere l’aiuto per l’acquisto di riproduttori maschi e fattrici femmine, appartenenti alle razze specializzate da carne Charolaise, Limousine, Chianina, Piemontese, Marchigiana, Maremmana, Podolica, Romagnola, Pezzata rossa, Blonde D’Aquitaine e Aberdeen Angus, ma anche per le tre razze autoctone isolane quali la razza bovina Sarda, Bruno Sarda e Sardo Modicana, di età non superiore a 5 anni, iscritti nei Libri genealogici.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2022 alle 17:05 sul giornale del 23 aprile 2022 - 105 letture

In questo articolo si parla di attualità, sardegna, comunicato stampa, Regione Sardegna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c3hT





logoEV